A Spasso con il Signor Do

A SPASSO CON IL SIGNOR DO

un viaggio tra le note

A spasso con il Signor Do è un progetto di alfabetizzazione musicale che permette ai più piccoli di scoprire il meraviglioso linguaggio della musica sviluppando, attraverso il gioco, il senso ritmico, la creatività e l'apprendimento delle nozioni di base. I maestri Enrica Maria ed Arnaldo accompagneranno i bimbi passo dopo passo in un viaggio strepitoso e divertente.
Obiettivi
– sviluppo della capacità di adattamento alle situazioni extra routinarie; – sviluppo dell'abitudine di uscire dalla propria comfort zone ; – consolidazione del legame con il genitore che parteciperà agli incontri con il bambino;
Contenuti
Le note sono i personaggi di una divertente filastrocca che i bambini ascolteranno e canteranno. I personaggi rappresentati in formato carte da gioco, saranno i protagonisti del gioco memory. Anche le figure ritmiche sono rappresentate in formato carte da gioco così da poter essere manipolate dal bambino che , attraverso questa esperienza, potrà memorizzarle più in fretta. Delle figure ritmiche inoltre il bambino farà esperienza con il proprio corpo utilizzando la body percussion.

DOCENTI

ENRICA MARIA LIVEROTTI
Si avvicina alla musica da piccolissima: inizia a prendere lezioni private di pianoforte all’età di quattro anni e mezzo. Matura nel tempo la passione per l’insegnamento che le viene trasmessa dalla madre e dagli zii, tutti insegnanti; decide quindi di proseguire gli studi presso il Conservatorio “G. Braga” di Teramo, qui si diploma in pianoforte principale nel 2001. Frequenta per i due anni successivi la Scuola biennale di perfezionamento in didattica musicale. Negli anni la sua attenzione si rivolge ai più piccoli e pubblica due metodi di lettura e notazione musicale “A spasso con il Signor Do” e “I nani e la montagna pentagramma”. Porta il suo progetto di propedeutica musicale in numerose Scuole dell’Infanzia nella provincia di Ascoli Piceno e dal 2015 estende il suo progetto all’aspetto ritmico della musica avvalendosi della preziosa collaborazione del musicista ascolano Arnaldo Rosati. Attualmente insegna pianoforte e propedeutica presso l’ Accademia Music House nelle sedi di Ascoli Piceno e Pagliare del Tronto e pianoforte presso la scuola di musica “La Fenice” di Comunanza.
ARNALDO ROSATI
Si avvicina alla musica sin da bambino e in adolescenza scopre la passione per il basso elettrico che lo porterà ad esibirsi in concerti in Italia e all’estero e ad affinare la sua tecnica negli stili Rock ed Heavy Metal.
Bassista attivo dal 1994 con esperienze in vari generi musicali. Nasce come bassista rock ad Ascoli Piceno, la sua città di origine, militando nei Wave, band di rock italiano con brani propri e cover, sviluppa gran parte del proprio percorso musicale nell’heavy metal come membro di alcune band marchigiane di genere come Engram, Jotenheim e soprattutto Battle Ram, di cui tuttora fa parte e con cui registra due album (Smash the Gates del 2009 e Long Live the Ram del 2012) svolgendo una notevole attività live in tutta Italia, Germania, Austria e Grecia, anche di supporto a band ed artisti di fama mondiale come Europe, Riot, Metal Church, Virgin Steele, Paul Di Anno, Russel Allen, e tanti altri. Attualmente vanta progetti e collaborazioni di diversi generi e stili con artisti locali come Alessio Santamaria, 3 O’Clock Band, Gianluca Lalli e Rinocantando Tributo a Rino Gaetano ed un forte legame artistico/musicale col M° Roberto Pascucci (bassista e contrabbassista jazz di fama nazionale, collaboratore, tra gli altri di Alex Stornello, Frank Gambale, Paul Gilbert ed ex bassista di Paola & Chiara) di cui è allievo di basso elettrico e contrabbasso, nonché collaboratore in alcuni progetti. Consegue a pieni voti l’attestato di II° livello presso il Modern Music Institute ad indirizzo Jazz-Fusion. Attualmente collabora anche con il cantante/chitarrista maceratese Pasquale Ianiro, col quale condivide un duo acustico tributo a Bruce Springsteen ed al folk internazionale, nonché lo spettacolo teatrale “Un uomo di nome Giobbe” ideato e diretto dallo stesso Ianiro.